RECENSIONE "Prima che sia l'Alba" di Laura Pellegrini



 Buongiorno Librosi e Chiacchierine,
Vorrei parlarvi del libro che in queste ultime notti mi ha catturata e tenuta legata a sé fino alle ultime parole, fino a quel “punto” tanto atteso che ha segnato l’inizio e la fine di tutta una serie di emozioni contrastanti, che si sono date battaglia per tutto l’arco della lettura dentro me.
Parleremo del seguito di "Prima che faccia buio" con Gianluca e Manaar... Siete curiosi? Allora seguiteci


Titolo: Prima che sia l'Alba
Autore: Laura Pellegrini
Prezzo: 2,99 €
Editore: Self - disponibile su Amazon
Serie: Prima che faccia buio #2

Protagonisti: Gianluca e Manaar
Genere: Contemporary romance
Data pubblicazione: 9 Gennaio 2017

Pagina autrice: https://www.facebook.com/LauraPellegriniAutrice/?fref=ts
Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=sf9ADuNUIrw



“Siamo fatti di carne e limiti, di amore e cellule. Siamo fatti di ossa, lacrime e sorrisi, le stesse che gli ho regalato, gli stessi che lui mi ha donato.” 

Questa è la storia di un amore. È la storia di uomo e di una donna, di due missioni differenti e di due vite che divengono una. È la storia di Gianluca e Manaar, un soldato e un medico volontario. Questa è la loro vita, questa è la loro storia.
“Perché l’amore non è solo battiti di cuore e farfalle. L’amore è darsi, l’amore è perdersi, l’amore è fidarsi, malgrado il dolore, malgrado le ferite, malgrado i denti che affondano nella tenera carne del cuore. Amare non significa essere immuni, amare significa aprire se stessi e rischiare.”



Ho sempre pensato che un buon libro dovesse Emozionare.
Ho sempre pensato che il vero “Miglior” libro è quello che una volta chiuso ti lascia in sospeso, in un equilibrio precario, tra la realtà e la storia. Ti ritrovi in quella sorta di limbo, dove pensi ancora a tutti gli avvenimenti, a ciò che è stato, a ciò che hai vissuto. Eh si, dico proprio bene. Perché in questo libro ti ritrovi a Vivere intensamente.
Perché ciò che ti provoca questa lettura lo senti completamente dentro di te. Lo senti in ogni fibra, lo senti in ogni sospiro, lo senti in ogni battito accelerato e ancora di più in quei momenti in cui i battiti sembrano fermarsi. Fermarsi per lo choc, fermarsi per l’attesa, fermarsi per la pura gioia che provi dentro, perché le sentirai Tutte, dalla prima all’ultima.
Con questo libro…
Ho provato la trepidante attesa dell’inizio, la gioia di ritrovare quei protagonisti, che per me sono diventati reali già dal primo libro “Prima che faccia buio”.
Ho sentito la curiosità di scoprire cosa fosse successo, nel frattempo, nella testa di Gianluca e nel cuore di Manaar.
Perché il sentore che qualcosa non andava come doveva, lo abbiamo avuto tutte leggendo “Prima che tu dica noi”.
Ho sentito la tristezza di Manaar invadere completamente la parte interna del mio animo. Ho sentito il suo malessere. Ho sentito i suoi dubbi, le sue paure, il suo sentirsi sola e persa. Ho visto la sua solarità scivolarle via tra le dita e cadere in un baratro nero, senza fondo.
Parole non dette, segreti celati, sogni chiusi a chiave in un cassetto. Lasciati lì a spegnersi, come piccole stelle che diventano sempre più deboli. Ma tutto ciò fatto sempre in nome dell’amore. Di quell’amore viscerale che porta a voler lasciar libero di scegliere alla persona che si ama. Decidendo noi cosa è meglio per l’altro. A causa di quel Sentirsi di valere, sempre, Meno per colui che ai nostri occhi è la “Perfezione”.
Perfezione ma siamo sicuri che esista veramente questa parola? Siamo sicuri che colui che ai nostri occhi è perfetto, regolare, sempre dentro i propri schemi, rigoroso, inflessibile… sia sempre infallibile?
Scoprirete che anche coloro che ai nostri occhi appaiono come dei super eroi non sono altro che umani.
Che essere Umani vuol dire non essere infallibile, vuol dire che può capitare di sbagliare, vuol dire che può capitare che il cuore faccia a cazzotti con la ragione e che non sempre quest’ultima sia capace di prevalere.
Questa è una storia che vi farà mettere in discussione, che scuoterà le vostre coscienze, la vostra moralità, le vostre convinzioni e i vostri ideali.
Vi farà sicuramente arrabbiare, vi farà sicuramente, più di una volta, bruciare gli occhi per le lacrime. Lacrime differenti… Lacrime di rabbia, lacrime di commozione, lacrime di solitudine, lacrime di dolore ma anche lacrime di speranza e di gioia.
Quanto si è disposti a lasciare andare e quanto si è disposti a perdere? Quando il cuore si trova diviso a metà. A metà tra l’orgoglio ferito e il dolore per la perdita.
Cosa farete quando vi troverete a scegliere tra il cuore e la ragione?
Io ho sempre pensato di sapere da che parte stare. Ma Gianluca e Manaar, con tutta la forza di un uragano, abbatteranno tutti i vostri paletti e le vostre certezze.
Immergetevi in questo amore folle, grande, immenso da far male e lasciatevi trascinare dalla corrente impetuosa del loro Amore.
Perché “ Amare non significa essere immuni, amare significa aprire sè stessi e rischiare”.
Grazie Laura Pellegrini per aver permesso al tuo cuore e ai tuoi pensieri di creare una storia tanto forte quanto bella. Grazie per averci fatto entrare nel loro mondo, nel tuo mondo, fatto di emozioni e poesia sublime.
Grazie per aver scritto di Gianluca e Manaar, di Lucio e Sibille e tutti i protagonisti di questa Avventura, che ho amato dal primo all’ultimo.
Grazie per questo libro, per me, INDIMENTICABILE.
Entrate nel mondo di Gianluca e Manaar e iniziate a vivere attraverso le loro parole.
A presto.
Roberta


https://www.facebook.com/groups/Chiacchierine/381824355516915/?notif_t=like&notif_id=1484322559313406

Commenti

Post popolari in questo blog

GIVEAWAY 2000 iscritti

GIVEAWAY "C'era una volta a New York" di CECILE BERTOD

RECENSIONE - " Come miele e neve" di Siro T. Winter