RECENSIONE "La luce del lago" di Sara Fusco

Titolo: La luce del Lago vol 2
Autore: Sara Fusco
Editore: Self Publishing
Genere: Fantasy
Formato: ebook
Prezzo: 0,99
Serie: The light of Nature

Sono trascorsi esattamente otto anni dalla fine della Guerra. La vita sulla Terra scorre serena, l’Universo è avvolto dalla Luce e le minacce sembrano lontane.
Per tutti. Ma non per Andir.
Una forza oscura è sempre più vicina. La percepisce, la teme, così come teme se stesso e le sue capacità.
Ha paura. E se il male stesse di nuovo per rovinare ogni cosa? E se lui fosse davvero un mostro, come riteneva la sua gente? Questa è sempre stata l’accusa che ha dovuto subire, ma Andir non vuole fare del male a nessuno a causa dei suoi poteri.
Vuole salvare chi ama. Vuole essere buono. Vuole seguire la Luce.
Proprio per questo cercherà di stare alla larga dall’unica persona che lo ha sempre salvato quando ne ha avuto bisogno: Annie.
Questa ragazza dai capelli color del fuoco e occhi profondi lo ha conquistato anima e cuore, con la sua bontà e la sua empatia. Ma Andir non sa che anche lei nasconde un segreto.
Un segreto che cela l’inizio della Fine.
La Luce riuscirà, ancora una volta, a vincere contro il Buio?
Ma, soprattutto, Andir e Annie riusciranno a stare insieme nonostante le loro diversità?
Lo scopriranno solo vivendo, e non dovranno arrendersi.
Perché il Destino è già stato scritto e le loro anime sono più intrecciate di quello che credono.

The Light of Nature series:
1) La Luce del Destino
2) La Luce del Lago
2.5) Un'unione di Luce - novella gratuita
3) La Luce dell'Universo


Sara Fusco ha scoperto, grazie alla madre, l’amore per la lettura, e considera i libri come veri amici e compagni di viaggio e d’avventura. La scrittura la fa sentire viva e libera di mettere da parte il mondo in cui viviamo per immergersi in un’altra realtà. Ha pubblicato “L’ultimo addio: il nostro infinito amore” con LibroMania il 5 gennaio 2016.“La Luce del Destino” è il suo secondo romanzo che ha preso Vita grazie all’amore per la Natura. È il primo volume della serie “The Light of Nature”, di cui fanno parte anche il libro “La Luce del Lago” e la novella gratuita “Un’unione di Luce”. Prossimamente pubblicherà il terzo libro e la novella conclusiva.



Salve Librosi, finalmente oggi vi parlo del secondo volume della serie The light of nature di Sara Fusco "La luce del lago"

Ovviamente essendo il secondo capitolo della saga ATTENZIONE AGLI SPOILER!

Il primo capitolo della serie si è conclusa con William e Delia in partenza per Senelis per ristabilire l'equilibrio naturale delle cose che i Merfik avevano sconvolto con il loro modo di governare, gli uomini hanno ripreso coscienza delle loro azioni e ora vivono in pace e tranquillità.
Ma i veri protagonisti del secondo capitolo, non sono William e Delia, bensì Andir ed Annie.

Annie è la sorellina di Delia, mentre ricorderete Andir come mezzo Siork e mezzo Merfik; decise di rimanere sulla terra in pace e non seguire i Merfik.
Andir porta con se un grande fardello, un potere immenso che lo spaventa e che non riesce a gestire, ma con l'aiuto del Guerriero della Luce e della prescelta riuscirà a tenerlo sotto controllo e a salvare Senelis da una minaccia, mentre i Merfik torneranno all'attacco.

"Glielo avevano sempre detto: la sua condanna maggiore era la capacità di provare e percepire. 
Un difetto di fabbrica. Doveva essere un Merfik dal cuore di pietra, 
invece era totalmente diverso dagli altri. 
Prima di tornare alla realtà, prima che la visione evaporasse, sentì la Dea dirgli: 
«Ogni ingiustizia nasconde una possibilità di riscatto. Non arrenderti, Andir. 
Non lasciarti sopraffare dalla paura. Vieni da me.»"

È stato davvero emozionante leggere questo secondo romanzo, mentre ho trovato il primo un po' lento e confuso, il secondo è una tempesta di emozioni.
Dal punto di visto tecnico il romanzo è ben scritto, scorrevole, non ho trovato refusi di alcun genere, il linguaggio è semplice e chiaro, ha un buon ritmo.
La parte davvero sorprendente è la parte emotiva.

Andir ed Annie, vivono un amore fatto solo di gesti e di sguardi, non si toccano, ma soprattutto non parlano di questo amore, ma loro sanno quanto sia forte ciò che entrambi provano.
Andir sa di per certo che Annie vive per lui, ma Annie?
Annie non sa con esattezza ciò che Andir prova per lei, non capisce, è confusa, non sa per quale motivo lui sia così restio a toccarla.


"Annie aveva tredici anni, lui sedici e, anche se ormai era grande, 
con Annie si era sempre sentito libero di fare tutto ciò che gli era stato proibito in passato. 
C’erano momenti, però, in cui gli anni e le sue esperienze gli pesavano. 
Si fermava, si lasciava trasportare dai ricordi e si rendeva conto di sentirsi troppo grande per continuare a giocare. 
Non voleva che Annie si privasse delle sue esperienze felici, dei suoi giochi, ma sembrava che stando accanto a lui potesse accantonare tutto. 
Adorava quel legame, l’unico che avesse mai avuto l’opportunità di conoscere e apprezzare, a parte quello con Delia e Will."

Andir nasconde un grande segreto, teme di farle del male, solo con il loro arrivo su Selenis, Annie pian piano, anche grazie ai suoi sogni, mette in ordine tutti i tasselli del puzzle e pronta a salvare Andir dalla perdizione, prende una decisione importante.

Ho amato il modo in cui i due protagonisti si sono amati. L'autrice descrive ogni sentimento nei minimi dettagli, ci sono parti del romanzo che ho adorato, strano! Visto che non amo i romanzi smielati... ma il merito invece è solo della Fusco, che è arrivata a farmi appassionare, amare, ed è riuscita a toccarmi dentro e a farmi versare lacrime, in particolar modo per il personaggio maschile.
Un sentimento così forte e profondo.

Sara Fusco ha fatto il salto di qualità, non posso che complimentarmi con lei e ho voluto premiarla per la dolcezza e la delicatezza delle sue parole.
Sarebbe bello poter amare ed essere amati come questi due giovani ragazzi, cresciuti insieme e destinati a grandi cose.
Per te Sara un 5 stelle!
Per voi lettori, consiglio di leggere questo fantasy, di andare oltre, perché non rimarrete delusi!!!

Buona Lettura!!!!



PRESENTAZIONI IN ANTEPRIMA - USCITE GARZANTI: GENNAIO 2018

Titolo: La felicità arriva quando scegli di cambiare vita AutoreRaphaëlle Giordano
Data pubblicazione: 11 Gennaio 2018
Genere: Narrativa
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: 9,99/€ 17,90
Pagine: 300

«Un inno all’empatia, alla gentilezza e alla gratitudine » Narratori Moderni


Per il manager Maximilien Vogue la giornata è iniziata con il piede sbagliato. Sta di nuovo litigando con la bella Julie che ora, stanca delle continue discussioni, gli porge un volantino con la presentazione di un corso quanto mai insolito. Un corso tenuto da una donna altrettanto stravagante. Si chiama Romane e di professione combatte l’arroganza sempre più diffusa. È convinta che il mondo sarebbe un posto migliore se tutti praticassimo la gentilezza. Lei sa come insegnarla e offre un biglietto di sola andata per la felicità a chi sceglie di mettersi in gioco. Da buon scettico, Maximilien non crede a una sola parola. Ma poi, un po' per gioco un po' per curiosità, decide di iscriversi al corso. Dapprima i consigli di Romane gli sembrano semplici e banali. Eppure, a poco a poco, si accorge che dentro di lui qualcosa sta cambiando. Scopre che basta un piccolo gesto, ogni giorno, per ritrovare il piacere della condivisione e la bellezza della quotidianità: al mattino dedicare almeno un’ora a prendersi cura di un fiore o di un animale domestico; annotare quanti «grazie» riusciamo a dire prima di andare a letto; imparare a riconoscere e accettare gli errori commessi durante la giornata. E si rende conto che non c’è niente di meglio che trascorrere del tempo con gli amici e riprendere la buona vecchia abitudine di stringere la mano per ritrovare rapporti autentici e duraturi. Perché è solo mostrando il nostro lato più sensibile e attento alle esigenze degli altri che possiamo cambiare la nostra vita e raggiungere la felicità. Quella vera che, una volta trovata, non si può più dimenticare.  Raphaëlle Giordano ha fatto il suo ingresso trionfale nel panorama letterario internazionale con il bestseller La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola, che a pochi giorni dall’uscita ha convinto pubblico, critica e librai ed è diventato un caso editoriale, tuttora in vetta alle classifiche dei libri più venduti. Ora firma La felicità arriva quando scegli di cambiare vita, un nuovo straordinario romanzo che ci esorta a non prenderci troppo sul serio e a sfidare anche le certezze per scegliere di ascoltare sempre i nostri desideri più profondi. 

Raphaëlle Giordano è scrittrice, artista, pittrice, coach di creatività. Con il suo nuovo romanzo, La felicità arriva quando scegli di cambiare vita, torna sul tema che le è più caro, quello del benessere e della felicità, e ci guida con ancora maggior convinzione sulla strada verso l’obiettivo. 

Titolo:Il tatuatore di Auschwitz
Autore: HEATHER MORRIS
Data pubblicazione: 18 Gennaio 2018
Genere: Narrativa
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: € 9,99/ € 17,90
Pagine: 250

«La storia di un amore  in grado di sconfiggere l’orrore della guerra perché dietro le nuvole più scure può nascondersi la speranza» Narratori Moderni


Il cielo di un grigio sconosciuto incombe sulla fila di donne. Da quel momento non saranno più donne, saranno solo una sequenza inanimata di numeri tatuati sul braccio. Ad Auschwitz, è Lale a essere incaricato di quell’orrendo compito: proprio lui, un ebreo come loro. Giorno dopo giorno Lale lavora a testa bassa per non vedere un dolore così simile al suo finché una volta alza lo sguardo, per un solo istante: è allora che incrocia due occhi che in quel mondo senza colori nascondono un intero arcobaleno. Il suo nome è Gita. Un nome che Lale non potrà più dimenticare.  Perché Gita diventa la sua luce in quel buio infinito: racconta poco di lei, come se non essendoci un futuro non avesse senso nemmeno un passato, ma sono le emozioni a parlare per loro. Sono i piccoli momenti rubati a quella assurda quotidianità ad avvicinarli. Dove sono rinchiusi non c’è posto per l’amore. Dove si combatte per un pezzo di pane e per salvare la propria vita, l’amore è un sogno ormai dimenticato. Ma non per Lale e Gita, che sono pronti a tutto per nascondere e proteggere quello che hanno. E quando il destino tenta di separarli, le parole che hanno solo potuto sussurrare restano strozzate in gola. Parole che sognano un domani insieme che a loro sembra precluso. Dovranno lottare per poterle pronunciare di nuovo. Dovranno conservare la speranza per urlarle finalmente in un abbraccio. Senza più morte e dolore intorno. Solo due giovani e la loro voglia di stare insieme. Solo due giovani più forti della malvagità del mondo. Il tatuatore di Auschwitz è il libro del 2018 e nessun editore ha potuto lasciarsi scappare una storia così intensa da far vibrare le corde più profonde dell’animo. Una storia che presto diventerà un film. Il dolore che Lale e Gita hanno conosciuto e l’amore grazie al quale lo hanno sconfitto sono un insegnamento profondo: perché restano ancora molte verità da scoprire sull’Olocausto e non bisogna mai smettere di ricordare. Un romanzo sul potere della sofferenza e sulle luci della speranza. Su una promessa di futuro quando intorno tutto è buio.


Heather Morris, nata in Nuova Zelanda, vive e lavora a Melbourne in Australia. Autrice di sceneggiature, ha deciso di volgersi alla narrativa per raccontare la commovente storia di Lale Sokolov. Il tatuatore di Auschwitz è il suo romanzo d’esordio: dopo lo straordinario interesse suscitato alla Fiera di Londra del 2017 è stato venduto in tutt’Europa ancora prima della pubblicazione.  

Titolo: I cercatori di ossa
Autore: MICHAEL CRICHTON
Data pubblicazione: 25 gennaio 2018
Genere: Narrativa
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: € 9,99/ € 18,60
Pagine: 300


A 10 anni dalla sua scomparsa il libro inedito più importante di Michael Crichton da cui è nata l’idea di Jurassic Park
»Narratori Moderni«


1876, stato del Wyoming. Durante la notte da un treno vengono scaricate misteriose apparecchiature, sotto lo sguardo attento e determinato del professor Othniel C. Marsh, paleontologo e direttore di un’importante spedizione scientifica che promette di portare alla luce il primo fossile di dinosauro. Tra gli studenti c’è William Johnson, ventenne rampollo di buona famiglia che intende così onorare una scommessa in tutta comodità. Ma si sbaglia. Quello che Marsh sta cercando è talmente eccezionale che da Philadelphia un’altra missione scientifica si è già messa sulle loro tracce. Incalzato dalla rivalità con l’avversario, il professor Edward D. Cope, Marsh rivela presto la sua vera natura, dimostrandosi disposto a intimidire e corrompere pur di dare il proprio nome alla più grande scoperta del secolo. E quando entrambe le spedizioni restano isolate, senz’acqua e senz’armi, William si trova a essere l’involontario protagonista di questo scontro tra spregiudicati esploratori che cambierà la sua vita per sempre.


Michael Crichton (Chicago, 1942 – Los Angeles, 2008) è uno dei più grandi autori di bestseller al mondo, noto anche come regista cinematografico e autore della serie televisiva E.R. Medici in prima linea. I suoi libri hanno venduto centinaia di milioni di copie e sono stati tradotti in trentotto lingue; da tredici di essi sono stati tratti dei film. In Italia sono tutti editi da Garzanti. Tra i romanzi scritti con lo pseudonimo di John Lange sono già apparsi Codice Beta, Zero assoluto e Il silenzio degli abissi.




PRESENTAZIONE "Magister" di Veronica Deanike

Titolo: Magister
Autore: Veronica Deanike
Formato: Ebook
Prezzo: 1.99
Genere: Contemporary Romance
Editore: Self Publishing
Data pubblicazione: 2 Gennaio 2018
Serie: Spin-off "Sospesa"

Vincent Gaillard, non ancora quarantenne, è un uomo brillante, colto, straordinariamente affascinante, ma inaccessibile. Discendente di una potente famiglia da sempre impegnata nella politica e negli affari, decide comunque di dedicarsi alla carriera accademica. Professore di filosofia nella prestigiosa Sorbona di Parigi ha ottime probabilità di diventarne il Magnifico Rettore.

Sophie Gerard proviene dalla Banlieue, da uno dei tanti agglomerati urbani della periferia francese. Studentessa-lavoratrice di venticinque anni si impegna per inseguire il sogno di un futuro migliore.
L’incontro tra l’algido professore e la dolce studentessa avvolgerà entrambi nelle fiamme di una inarrestabile, quanto torbida, attrazione.

Il ghiaccio di Vincent inizierà a sciogliersi e il cuore di Sophie sarà presto rapito. Ma Vincent continuerà a essere un uomo imperscrutabile, incatenato a un passato che non riesce a lasciare andare via. La studentessa e il professore, tra passione trattenuta, una tensione erotica che cresce e non dà respiro, avvicinamenti e improvvisi allontanamenti, giocheranno il gioco della passione e forse… dell’amore. Quando le distanze parranno ormai colmate, il destino, crudele, mischierà ancora le carte. A Sophie non resterà altro che aspettare il suo tenebroso professore. Attendere che sia pronto a portarla via… con sé… lontano da tutto quel dolore.




BookTrailer


Buona Visione!!!

PRESENTAZIONE "Il principe segreto" di Gabriel Wolf



Titolo: Il principe segreto
Autore: Gabriel Wolf
Prezzo: 2.99€
Data di uscita: 22/12/2017
Editore: Self
Genere: Romance storico/fantasy

Sullo sfondo degli splendori della Vienna imperiale di metà ottocento un orribile complotto viene ordito contro vite innocenti per appagare un’inestinguibile sete di vendetta.
In un crescendo frenetico di passioni travolgenti, tradimenti ed antichi amori, la cui fiamma non si è mai davvero spenta, la vita di un giovane ufficiale di nobilissima stirpe che porta nel sangue un arcano retaggio di potere rischierà di essere travolta da una marea montante di inganni insospettabili, misteri antichi e lotte furiose che lo spingerà incontro al suo vero destino.
Questo romanzo inaugura la serie “Frammenti del Passato”: una collana in cui si sveleranno i retroscena storici dei personaggi più antichi delle “Cronache delle Guerre Celesti” iniziate con “Laymidiel” a cui si ricollegano direttamente.

Gabriel Wolf è uno studioso, uno sportivo ed un giramondo, convinto che non esista nulla che non meriti almeno un attimo di attenzione, anche solo per passare subito dopo ad altro se si capisce che non fa per noi. Lo si può definire un vero e proprio “Alessandrino” pensando alla scuola di Alessandria d’Egitto, fondata dal re Tolomeo, dove tutte le discipline veniva insegnate e studiate, senza divisioni fra umanistiche e scientifiche, secondo un approccio sincretico che favoriva la libera circolazione e lo scambio delle idee che aveva portato ad uno sviluppo in parallelo delle arti, delle scienze e della tecnologia mai più eguagliato fino ai giorni nostri…un tema che mi è talmente caro da averlo sviluppato anche nelle mie storie. Ama vivere all’aria aperta ed ogni attività che abbia a che fare con la natura, parla diverse lingue e nel corso della sua vita ha fatto innumerevoli lavori ( insegnante d’inglese e di scienze, chef, pet-sitter, agente finanziario, immobiliare ed assicurativo…ok di queste ultime professioni non vado certo orgoglioso…ma d’altronde che non ha i suoi scheletri nell’armadio? ) afferrando ogni opportunità come una sfida da affrontare.
Gabriel Wolf è il creatore delle “Cronache delle Guerre Celesti” iniziate con “Laymidiel”, una saga Fantasy ambientata in un universo narrativo in continua espansione grazie alle altre storie in esso ambientate e già pubblicate in cui ha riversato la sua passione per le saghe epiche, le storie d’amore, il soprannaturale e tutto quello che può mostrare che la realtà non è mai davvero come appare.

“Nessuno degli uomini della Guardia Magiara aveva fatto domande quando Antal aveva trasmesso l’ordine del principe di essere pronti ad uscire entro pochi minuti per una gravissima emergenza proprio mentre stavano per iniziare la rituale cena di Natale, ma ciò non era dipeso solamente dall’abitudine all’obbedienza al loro signore: quello che li aveva fatti muovere più velocemente di quanto non fossero già abituati a fare era la prospettiva, od almeno la speranza, splendida, e totalmente inaspettata, di potersi gettare in un’impresa eroica ed assolutamente folle.
Era stato a tutti gli effetti un entusiasmante regalo di Natale per quegli uomini a cui, nonostante l’incrollabile fedeltà, la vita come guardia personale del loro signore presso la corte principesca stava molto stretta.
Prima si erano diretti a nord, avevano passato il Danubio presso il distretto di Korneuburg e poi si erano diretti ad ovest, superando i cantieri della Ringstraße e, non appena si erano lasciati alle spalle la città, mentre si dirigevano verso la campagna avevano accelerato l’andatura spronando i cavalli, incitandosi vicendevolmente con grida selvagge che avevano l’effetto di eccitare ancora di più anche quelle bestie poderose che dirigevano con movimenti forti ed esperti stringendo le cosce sui loro fianchi vibranti e con cui, attimo dopo attimo, si sentivano sempre più diventare una cosa sola mentre cavalcavano come se fossero inseguiti da un’orda di diavoli furiosi.”


“Antal raccolse le ginocchia al petto con un solo agile movimento e balzò in piedi, restando per un istante sospeso a mezz’aria per poi atterrare con i piedi al centro delle schiene di Péter e Bòcsi, mozzando loro il respiro, per assicurarsi che non si muovessero esponendosi a quell’attacco selvaggio, poi, stringendo nelle mani la spada ed il pugnale, balzò in avanti per proteggerli urlando “Uomini a me!”.
Immediatamente i guerrieri magiari reagirono al richiamo irresistibile della battaglia che avevano tanto sognato e si lanciarono verso l’ingresso.
I due ragazzi atterrati da Antal fecero appena in tempo a rotolare ai lati della porta prima di essere travolti da quell’orda urlante che, galvanizzata dalla prospettiva di uno scontro, si stava già lanciando fuori con le sciabole sguainate e le pistole in pugno, ululando come lupi selvaggi e scardinando le delicate porte di manifattura francese che andarono in mille pezzi sotto l’impeto selvaggio della loro carica.
Decisamente la prospettiva di uno scontro cruento per quegli uomini rudi e coraggiosi sembrava essere molto più allettante della compagnia delle cameriere che, assolutamente sconvolte, si erano strette le une alle altre in preda al terrore, con gli occhi sbarrati, nell’angolo della sala più lontano dall’ingresso.”


Buona lettura!!!

RECENSIONE "La Felicità ha i tuoi Occhi" di Chiara Trabalza

Titolo: La felicità ha i tuoi occhi
Autore: Chiara Trabalza
Editore: Self Publishing
Genere: Contemporary romance
Prezzo ebook: € 1,99
Prezzo cartaceo: (per adesso solo formato ebook, prossimamente, a breve, anche cartaceo)
Data pubblicazione: 29 novembre 2017
Pagine: 272
Serie: autoconclusivo



Sara è una donna in fuga. Scappa da un amore sbagliato, fatto di soprusi e di violenza, ha lividi sul corpo e ferite nel cuore. Cerca un modo per ricominciare a vivere e tornare a sorridere. Per farlo si rifugia in un piccolo borgo sul mare, circondata dall'affetto di sua cugina e dei suoi zii, che gestiscono un ristorante. E proprio qui, Sara conosce Michele, un uomo rude e schivo, scorbutico e pungente. Tra i due sono subito scintille. Non si sopportano, sono agli antipodi e non perdono occasione per litigare. Eppure non possono evitarsi, perché Michele è lo chef del ristorante e dovrà insegnare a Sara i trucchi del mestiere. Tra litigi, battibecchi e divertenti schermaglie, tra un pizzico di cannella e una spolverata di zucchero a velo, Sara e Michele finiscono per innamorarsi. Ma il passato torna a bussare alla porta. Non è facile guarire le cicatrici dell'anima, ci sono ferite che fanno ancora male. Sara ha troppi lividi e troppa paura. Michele ha lottato tutta la vita e nasconde un grande dolore. Entrambi hanno un passato doloroso alle spalle e ricordi da cancellare. Ma il destino riserva delle sorprese inaspettate e rimescola le carte. Perché niente è facile, ma tutto è possibile. Si può sempre ricominciare, basta crederci. E la vita, qualche volta, regala una seconda occasione.
Una storia d'amore e di passione, divertente e ironica, deliziosa come una favola. Un romanzo profondo, intenso, commovente. Un amore che profuma di mare, di sogni e di cioccolato.

Nulla è facile
Ma niente è impossibile.
Perché il lieto fine qualche volta esiste davvero, non solo nelle favole.


Chiara Trabalza vive a Roma, dove è nata e cresciuta. Laureata in Psicologia, mamma di due bambine, è una scrittrice accanita, di formazione classica. Ha una passione sfrenata per la fotografia, i gatti e il mare. Adora la pizza e i dolci.

Altre pubblicazioni dell'autrice:
Nel 2014 esce il suo romanzo d'esordio "Il volo delle lanterne" pubblicato da Eden Editori.
Nel 2015 pubblica "Il mio imprevisto più dolce" con la casa editrice Lettere Animate.
Nel 2016 esce "Lieve come la neve", edito sempre da Lettere Animate.
Nel 2017 "Il profumo dei fiori di ciliegio", il suo primo romanzo in self publishing
I libri dell'autrice sono disponibili in tutti gli store, sia in ebook che in formato cartaceo.


Ben trovati cari Lettori e Lettrici, oggi vi parlo di La felicità ha i tuoi occhi di Chiara Trabalza, un romanzo davvero dolce e delicato.

Sara è una giovane donna che purtroppo si trova a dover fuggire da una relazione violenta.
Decide di prendere un treno e scappare dal suo passato perché è l’unica possibilità per potersi rifare una vita e sperare di ricominciare.

SARA
“Avevo vissuto gli ultimi mesi in un crescendo di paura, fingendo di essere forte, sperando
che tutto si sarebbe sistemato prima o poi, ma sapevo bene che quella era soltanto una
grandissima bugia. Mentivo a me stessa, mentivo ai miei genitori. Non riuscivo nemmeno a
capire se facessero più male i lividi sulle mie braccia o quelli sul mio cuore.”

Decide di raggiungere la cugina e gli zii e di lavorare presso il loro hotel. Il paesino nel quale va a vivere è poco distante dal mare e lei ama il mare, è come se fosse una carezza per i suoi pensieri e per il suo cuore spezzato.
Se l’idea di arrivare lì e lavorare in albergo inizialmente sembra idilliaca, lontano dall'uomo che l’ha distrutta in tutti i sensi, con un nuovo lavoro in cucina, si ritrova a dover lavorare fianco a fianco con Michele, un uomo che crea dei deliziosi manicaretti e dei dolci sublimi, ma che è aspro come un limone e duro come la roccia.

Michele è un uomo di trentotto anni che ha alle spalle un passato difficile e tende a nascondere il suo privato per proteggerlo dal mondo. È un uomo che si è fatto da solo e ha dovuto sgomitare per trovare una seppur vana sembianza di stabilità.
Sara, invece, è un vulcano di parole ed energia, che nonostante il dolore provato non riesce a smettere
di credere nelle favole e nel grande amore, è Michele, che ha chiuso il suo cuore ermeticamente.
Un incontro/scontro esilarante il loro, ma riusciranno ad affrontare il loro passato e a pensare a un futuro insieme?

MICHELE
“Eravamo così diversi noi due che non potevo farne a meno. Io ero un grosso orso rude, lei
una piccola principessa delicata. Io ero meticoloso e preciso, lei confusionaria e tutta
matta. Io ero cupo come l'inverno, lei fresca e sorridente come l'estate. Io ero il buio della
notte, lei il sole del mattino. Io non credevo più nell'amore, lei viveva per amare.”

Considerazioni:
L’autrice sceglie di alternare i Pov e quindi il racconto ci viene presentato alternando i pensieri dei due protagonisti, risulta senza dubbio una scelta scorrevole e coinvolgente che permette a noi lettori curiosi di addentrarci pienamente nel racconto.
Ho trovato a volte un pochino ripetitivi alcuni concetti, anche se non ripetuti a breve distanza, penso che la lettura sarebbe continuata scorrevolmente senza bisogno di ribadire spesso alcuni pensieri.

Ho particolarmente apprezzato la caratterizzazione dei personaggi sia principali che secondari, ognuno con sue proprie peculiarità che li rendono unici e particolari. Interessante anche la contrapposizione caratteriale dei due protagonisti che crea siparietti esilaranti.

Lo so sono una tifosa dei super uomini, ma davvero GRAZIE CHIARA per aver scelto due protagonisti comuni, lei con la cellulite, lui con la pancetta… entrambi estremamente affascinanti soprattutto quando la propria visione che hanno di loro si contrappone con quella che hanno l’uno dell’altra!!!
Un romanzo che parla di valori semplici, di trascorsi comuni, che possono, purtroppo, essere successi a tutti, una storia contemporanea e senza tempo per gli insegnamenti che lascia.
Leggendolo ho provato un' alternanza di sentimenti, dalla rabbia, alla gioia, alla curiosità della scoperta, fino alla commozione.
Lo consiglio a chi crede che nella vita non si debba mai mollare e che prima o poi la ruota gira e anche per noi ci sarà un futuro migliore!

SARA
“Ma qualche volta accade che sia la vita a venirci in aiuto 
e quando non si sa che direzione prendere 
è il destino che decide di darci una mano. 
Forse Dio vuol vedere fino a che punto
siamo capaci di incasinarci la vita con le nostre mani 
prima di intervenire per aiutarci. 
E a me successe proprio così.”

Buona Lettura!


PRESENTAZIONE "Dammi tutto il tuo Male" di Matteo Ferrario

Titolo: Dammi tutto il tuo Male
Autore:  Matteo Ferrario
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo:      6.99 / 14.45
Genere:   Thriller
Editore: HarperCollins
Pagine: 281



C'è un momento all'imbrunire in cui tutti i rumori della giornata si attutiscono e cala un silenzio perfetto. È il momento in cui sul prato scende l'oscurità e si accendono le mille luci delle lucciole. Come ogni sera, Viola, una bambina di quasi sei anni, attende quel momento abbracciata a suo padre Andrea sotto la veranda della loro casa. Aspetta le lucciole, ma non solo. Aspetta il ritorno della persona più importante della sua vita: sua madre Barbara. Aspetta invano, ma questo solo Andrea lo sa. Andrea ha quarant'anni ed è un uomo normale, con una vita normale. Fa il bibliotecario e, da quando la sua compagna Barbara non c'è più, cresce da solo sua figlia, come un adulto responsabile può e deve fare. Ma Andrea non è soltanto un uomo normale e un padre premuroso. È anche un assassino. Barbara e Andrea si erano conosciuti a un esclusivo party milanese e da quel momento erano diventati inseparabili. Barbara, una tatuatrice dalla bellezza androgina, dura e sfuggente, si era illusa di trovare in lui l'unica persona al mondo che potesse salvarla. Ma salvarla da cosa? E perché la donna è sparita poco dopo la nascita di Viola? Andrea è l'unico a conoscere la verità. Una verità oscura e inconfessabile, nascosta in una fitta boscaglia di silenzio, omertà e dolore. Andrea ha ucciso, ma non è pentito. Perché si può uccidere per odio. Ma, a volte, si può anche uccidere per amore.


COVER REVEAL - "Piccole bugie" di Jennifer Miller


Buongiorno cari,
abbiamo il piacere di partecipare al COVER REVEAL di  "Piccole bugie" di Jennifer Miller, edito dalla Quixote Edizioni, che verrà pubblicato il 29 gennaio 2018.
Eccovi svelata la cover e la trama:





Una piccola bugia detta a fin di bene può cambiare drasticamente il corso delle cose...
Come ogni ragazza innamorata di diciotto anni, Olivia sognava di vivere per sempre felice e contenta con l'amore della sua vita. Luke è tutto ciò che ha sempre sognato, fino a quando si trova ad ascoltare qualcosa che non avrebbe dovuto. Pochi secondi, e il suo cuore va in mille pezzi. Olivia cerca di affrontare la cosa nell'unico modo che conosce: scappa, lasciandosi alle spalle la famiglia, gli amici e il ragazzo che ama.
Alla ricerca della serenità e di una via di fuga, Olivia pensa di trovarle in un bad boy compassato di nome Deacon. Lui infatti è l'esatto opposto di Luke, e la cosa a Olivia non dispiace affatto.
Sono passati sette anni, Olivia è cresciuta, è diventata più saggia e sta tornando a Chicago per iniziare una nuova vita e riallacciare i rapporti con la sua migliore amica, Pyper. Quello che non si aspetta è di trovarsi di nuovo faccia a faccia con il ragazzo che si era lasciata alle spalle e di scoprire che, nonostante se ne sia andata, i suoi sentimenti sono rimasti gli stessi. 
Riuscirà Olivia a mettere da parte la sofferenza nel suo cuore e a fidarsi di nuovo di Luke? Riuscirà a tagliare i ponti col passato, oppure continuerà a permettere che la sua vita venga influenzata da piccole insinuanti bugie?
Jennifer Miller è nata e cresciuta a Chicago, ma ora vive in Arizona, luogo che considera casa sua.



L’amore di Jennifer per la lettura è iniziato fin da bambina e l’ha accompagnata durante tutta l’adolescenza, crescendo sempre di più fino all’età adulta.
Quando aveva nove anni, Jennifer ha vinto un concorso letterario con una con una storia fantasy di una ragazzina che aveva come animale domestico un unicorno, e da lì ha capito che i sogni non devono rimanere chiusi in un cassetto ma bisogna inseguirli con tenacia e, se possibile, sognare in grande. Ma la cosa più importante per lei è essere madre e moglie, ed è grata alla sua famiglia che la ama e la sostiene nelle sue scelte. Ha una dipendenza per le borse e le fragole ricoperte di cioccolato, ma fino a ora nessuno si è preoccupato di curarla.

Buona lettura!

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Non ho tempo per amarti" di Anna Premoli

Titolo: Non ho tempo per amarti
Autore: Anna Premoli
Editore: Newton Compton Editori
Data pubblicazione: 4 gennaio 2018
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: 5.99/ 8.50
Genere: Romance
Serie: Autoconclusivo
ORDER
Julie Morgan scrive romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento. Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o al semplice sfiorarsi delle mani… L’unica cosa che salva del mondo di oggi è lo shopping online, che le permette di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Almeno finché – proprio al piano di sopra – non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che a Julie fa storcere il naso. È davvero un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d’altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto avrebbe mai potuto sospettare…


Buongiorno, cari lettori!
Il nuovo anno è vicino ed è tempo di letture fresche di stampa. Ho letto per voi l’ultimo di Anna Premoli ed ecco cosa ne penso…
Dopo un brillante, spiritoso incipit, che per un attimo mi ha illusa di essermi imbattuta in uno storico Regency (genere che adoro!), si scopre che la protagonista è, in realtà, proprio una scrittrice.
Julie Morgan ha 36 anni, è logorroica (e ve ne accorgerete subito), adora la tranquillità della sua esistenza e di sé dice:

“Sono antica io, i miei libri e persino la musica che ascolto.”

Vorrebbe essere nata in un altro secolo, poter vivere un amore fatto di sospiri, perdersi nel proprio mondo immaginario. Il suo uomo ideale è misurato, composto e simile agli eroi romantici che crea per il suo pubblico di lettrici. Non ha molta cura delle apparenze, tant’è che va ad accogliere il suo nuovo, rumoroso vicino di casa armata di ciabatte davvero speciali e di un buffo maglione, senza pensare che finirà per trovarsi di fronte un uomo che le renderà pan per focaccia.

E cosa accade quando una fantasiosa scrittrice di romanzi d’amore storici incontra una rock star dall’affascinante accento inglese, al quale lei è tanto sensibile?
La risposta a questa domanda è facile: fuochi d’artificio, che scoppiettano per tutta la prima parte del libro, animata infatti da dialoghi frizzanti, situazioni divertenti, originali riflessioni sull’amore, la vita, l’amicizia.

Lui, Terrence Graham, è un musicista bello e misterioso, ha le braccia tatuate e indossa magliette strappate, sulle quali Julie fa continue battute. È famoso, ma non ha atteggiamenti da divo e, al contrario, condivide l’amore che lei ha per la calma e la riservatezza.
Il loro rapporto cresce in modo stabile tra piccole cortesie e confessioni a cuore aperto, ma pian piano l’equilibrio inizia a mutare, a evolversi in quella che, agli occhi del lettore, è già chiaro che diventerà una relazione.
Si arriva così alla seconda metà del libro ma qui, ahimè, personaggi e situazioni si appiattiscono progressivamente, perdendo profondità e originalità. Proprio quando ci si aspettava dialoghi pregni di sentimenti e una passione più travolgente, Julie inizia ad atteggiarsi a donna capricciosa e a tratti sciocca. Diventa poco credibile, sia in ciò che dice sia in ciò che fa. I dialoghi tra lei e le sue amiche non sono molto diversi da quelli di un episodio di Sex and the City, e non di quelli migliori.
Questo perché l’intera seconda parte è incentrata su un unico pensiero, quello della differenza di età tra i due protagonisti. La morbosa ripetitività con cui il concetto viene ribadito, per di più senza essere mai davvero approfondito, fa impantanare la storia e rende Julie molto più immatura e irrazionale di quanto fosse stata in precedenza.
Avrei potuto capire se avesse avuto cinquant’anni, ma non li ha e non si comprende davvero perché insista sull’argomento a oltranza, rimanendo ostinatamente ferma su un livello di ragionamenti ovvio e superficiale, anche quando Terrence le ha provato più e più volte di essere molto più maturo dei suoi venticinque anni.
Suppongo che il titolo dovesse riferirsi a questo aspetto della storia ma finisce, a mio avviso, per essere solo fuorviante.

Lo stile dell’autrice, comunque, merita. È ironico, divertente e l’utilizzo della prima persona le consente di mostrare l’evolversi della storia dal punto di vista di Julie, che in quanto a eccentricità non scherza.
Peccato per alcuni errori di editing: un povero George “Clouney” invece di Clooney, un “educante” invece di educande e una patologica carenza di virgole nei vocativi, oltre che in alcuni periodi più lunghi. Per non parlare di una battuta palesemente tratta (e non accreditata) dal film Harry, ti presento Sally, solo che là il nome sul quale si faceva ironia era Sheldon, non Norman…
Tirando le somme, la media delle quattro stelle è meritata. In fin dei conti, è una storia leggera e spensierata, destinata a un pubblico vasto e confezionata in modo tale da accontentare tutti i palati.

Buona lettura e alla prossima!
Emma


RECENSIONE "La fine del tempo, la fine del mondo" di Alessandra Leonardi

Titolo: La fine del Tempo, la fine del Mondo
Autrice: Alessandra Leonardi
Editore: PubMe
Genere: Fantasy
Prezzo ebook: euro 1,49
Data pubblicazione: 21 dicembre 2017
Pagine: 38 (lunghezza stampa, dati Amazon)
ORDER

“Tutti sapevano che in quel periodo i Sapienti del Santuario del Ki giravano per i villaggi alla ricerca di bambini “speciali”, ma Taitun era distante dalle loro solite rotte.
Invece quel giorno arrivarono.”
Inizia così la nuova vita di Aleysha, prelevata da casa ad appena dieci anni e costretta a vivere nel Santuario insieme ad altri bambini come lei.
Aleysha ha un dono speciale e, proprio per l’energia che possiede e le abilità che apprende durante l’addestramento, si trova suo malgrado coinvolta in un progetto molto ambizioso: salvare il Mondo dalla distruzione.
Eppure, quello che desidera davvero la ragazza è di essere libera. Libera di tornare dalla mamma, di innamorarsi e seguire la strada che più preferisce. Libera di fare la sua scelta al di là di ogni obbligo. E l’incontro con Krynon la getta ancora di più nella confusione. Chi è quel ragazzo misterioso che l’aspetta nel bosco ogni giorno sempre alla stessa ora? Cosa le nasconde?
Combattuta tra scelte difficili e segreti da scoprire, Aleysha deve decidere se seguire il suo cuore o portare avanti il compito che le spetta. Il passo per liberarsi dalle catene è breve, ma ogni scelta ha le sue conseguenze… a volte imprevedibili.
- Racconto lungo fantasy -
Altri titoli della collana Starlight:
"Die Party", Silvia Castellano

Buongiorno, cari lettori!
Nella speranza che le abbuffate culinarie natalizie vi abbiano lasciati in vita :-D , ho letto per voi questo racconto e ora ve ne parlerò.
La protagonista si chiama Aleysha e ha solo dieci anni quando degli estranei, i Sapienti del Ki, la prelevano a forza da casa, strappandola alle amorevoli cure di sua madre Flaura per portarla al loro Santuario. Là, insieme ad altri sette bimbi impauriti, scopre di possedere un dono speciale, proprio come ciascuno di loro. I Sapienti iniziano dunque a sottoporli a una serie di privazioni, di esercizi sempre più duri, per affinare il loro talento. Lo scopo finale resta però loro ignoto. Solo superata l’adolescenza i ragazzi iniziano a capire che quei poteri servono a impedire la fine del Mondo. Quello di Aleysha, in particolare, è tanto naturale quanto potente ed è per questa ragione che le è impedito lasciare il Santuario. Il suo ruolo è fondamentale, ma le certezze di questa giovane ragazza iniziano a vacillare non appena incontra Krynon, un giovane affascinante e misterioso. Dopo aver compreso di essere di fronte a un bivio, Aleysha dovrà prendere una decisione importante, che avrà ripercussioni di incredibile portata.

Il racconto è piuttosto breve e ben scritto, quindi si legge piacevolmente in pochissimo tempo.
La storia è anch’essa gradevole, ma presenta un’ambivalenza di fondo: se, da un lato, c’è questo linguaggio forbito, elegante e curato, senza errori di rilievo, dall’altro c’è una trama troppo semplicistica, che si dipana passando da un avvenimento all’altro senza dar loro il giusto rilievo. Fatti banali, come esercizi e abluzioni, vengono narrati con la stessa enfasi con cui vengono descritti quelli fondamentali, i colpi di scena e i momenti clou. Il passaggio lascia spesso disorientati. Stesso discorso per le emozioni, che restano superficiali, mai veramente approfondite.
Anche i personaggi risultano un po’ piatti. La stessa Aleysha non ha spessore: non è affatto matura, non ha spirito critico, è un burattino nelle mani di altri. Si riscatta ampiamente nel finale, che ho apprezzato molto.
Mi piacerebbe tantissimo che fosse ripreso e sviluppato in un romanzo vero, perché il nucleo della storia è originale e intrigante.
Lo consiglio come primo, leggero approccio al fantasy o a chi abbia voglia di una lettura piacevole e poco impegnativa.
Buona lettura!





RECENSIONE - "Agonia" di Lucrezia

Titolo: Agonia
Autrice: Lucrezia
Editore: Self publishing
Genere: M/M - fantasy
Formato: ebook
Prezzo: € 0,99
Data pubblicazione: 15 dicembre 2017
Pagine: 73
Serie: Nove Lune Nalee
ORDER
Pagina autrice

Partito per Rand per una missione, nella migliore delle ipotesi, suicida Lanis Ansiri viene fermato da un nalee bruno. Tanto abile da trasformare la pietra in acqua e in calma la collera dell'Imperatore. Viene reclamato come Rami e preda di guerra da quello che è un misterioso Principe del Sangue. Lanis non teme nulla. È un assassino con una malattia mortale, ineluttabile. Tanto vicino alla morte da essere soprannominato Agonia. Niente può toccarlo, ma i piani cambiano. Il nalee bruno ha molti, troppi doni.

Attenzione Scese di sesso esplicito. Per adulti


 Lucrezia inizia ad autopubblicarsi negli anni 80, sul sito del Ysal viene pubblicato in parte il nodo, a capitoli.

Fanno parte della serie Nove Lune Nalee, in ordine cronologico degli avvenimenti:

                                     

Buongiorno miei cari,
Oggi ho il piacere di parlarvi di un nuovo capitolo della Serie Nove Lune Nalee, si tratta di “Agonia” di Lucrezia.

I protagonisti sono: Julian e Lanis

Julian è uno dei quattro principi dei Nalee, la pecora nera della famiglia in un certo senso. È stato bandito dalla sua famiglia e dal suo regno, vive alla Fucina Ardente, un tempio dove svolge i suoi esperimenti e attende il suo destino.
Lanis è un Nalee di Evert, un assassino anzi l’assassino numero uno, il più temibile di tutti. Quando gli viene data una missione per lui diventa l’unica ragione di vita, nonostante la sofferenza continua ne fiacchi la resistenza fisica.

Lanis (Agonia) durante una missione in cui deve uccidere il principe di Evert finisce per essere messo fuori gioco da Julian, una cosa inaudita per un assassino del suo calibro!
Ma contro la superiorità del principe non può nulla e dovrà trovare un modo per completare la sua missione e tornare a casa sua. 
Julian, naturalmente, la pensa diversamente! Lui si è prefisso una missione e questa diventerà di fondamentale importanza per il suo futuro; vuole guarire Lanis e farne il suo Rami.
Lanis è affetto da una malattia che uccide lentamente e con terribili dolori chi la contrae, “il morbo grigio” è una piaga che colpisce i Nalee e soprattutto quelli del feudo di Evert. Una malattia incurabile e terribile, chi la contrae sa che il suo destino è segnato, la morte è solo questione di tempo visto che una cura non esiste.
Tra guaritore e malato inizierà così un rapporto particolare, Julian è aitante, sano e vigoroso, Lanis è malato, debole e a sostenerlo è solo la sua forza di volontà unita al desiderio di vendetta. Entrambi nascondono dei segreti che svelati potrebbero unirli o separarli definitivamente.
Chi sarà il più caparbio? Chi scenderà a compromessi per primo? Chi vincerà la lotta che hanno ingaggiato fra loro? Ma soprattutto verranno accettati dagli altri Nalee? 
Tante domande a cui troverete risposta solo leggendo questo entusiasmante capitolo.

Considerazioni

Ho letto diversi capitoli di questa serie e ho avuto modo di apprezzare la bravura di Lucrezia. Gli ultimi due capitoli mi avevano lasciata un po’ perplessa ma in questo, finalmente, ritrovo la Lucrezia che conosco e che riesce a farmi amare i suoi protagonisti.
Questa storia prevede una grande forza di volontà, una immensa fiducia in quello che era un nemico e un abbandono di tutte le certezze che i due avevano; questi elementi creeranno una grande complicità tra i due protagonisti che inizieranno a conoscersi oltre i pregiudizi e le classi sociali.
Un’evoluzione degli eventi e dei sentimenti, ben gestiti,  permettono di avere una visione chiara di ciò che accade. 
La scrittura di Lucrezia è diretta, usa la terza persona per la parte narrata, ma è ricca di dialoghi e pensieri, questo aiuta ad avere una visione completa dei personaggi e degli avvenimenti. 
Due personaggi, caratterialmente molto forti, che dovranno trovare un punto d’incontro per fidarsi e per riuscire ad affidarsi interamente l’uno all’altro.
La storia è permeata da una dolcezza che traspare dalle cure e dall’attenzione che il Guaritore  ha verso il suo assistito; quest’ultimo non può rimanere indifferente, però il tutto avviene in modo naturale e senza forzature. Le scene di sesso, molto accurate e davvero sensuali, hanno comunque una dolcezza che le pervade.
La revisione non è così perfetta, persistono alcuni errori che richiedono una lettura accurata da parte dell’autrice per rimuoverli, soprattutto a livello di punteggiatura, che ogni tanto risulta assente.
L’ottima successione dei fatti, la rivelazione dei segreti e l’arrivo dei  sentimenti, uniti al fatto che la storia mi ha coinvolta mi portano comunque a dare un voto di 4 libri.
Faccio i complimenti a Lucrezia e le raccomando di seguire i suggerimenti.
Una lettura che consiglio a chi sta seguendo la serie e a chi adora le storie particolari. 
Piccola nota: questo volume può essere letto anche da solo ma leggendolo in successione avrete tutti gli elementi per sapere come si è arrivati a questo punto.

Buona lettura!
Monica S.



GIVEAWAY - San Valentino